giovedì 20 novembre 2014

Come ricevere, decodificare, visualizzare e mettere a log i segnali AIS del traffico navale

Dopo diverse prove con vari software, forse ho trovato una soluzione ideale, almeno per le mie esigenze, per ricevere, decodificare, visualizzare e mettere a log i segnali AIS delle imbarcazioni che transitano sotto la mia copertura radio.
Per la ricezione uso la solita antenna verticale bibanda VHF-UHF sul balcone (non è la posizione ideale, ma per ora questa è) e come ricevitore la chiavetta SDR Newsky R820T.
Certamente ShipPlotter è il miglior programma per il traffico navale, anche se trovo un po' complicata la procedura per l'acquisizione delle mappe per la visualizzazione quando si vuole avere un maggior dettaglio, ma se non vogliamo spendere i 25€ per la registrazione, ci sono valide alternative.
Come discriminatore io ormai mi trovo bene con AisDeco, un software semplice, ma che permette di monitorare contemporaneamente entrambi i canali destinati al traffico AIS (161.975 e 162.025 MHz) senza dover utilizzare un software con doppio VFO (tipo SDR Console) e senza Virtual Cable.
Questo programma consente di inviare i dati decodificati in formato NMEA ad altri software e siti web tramite le porte TCP e UDP a nostra scelta, inserendo le righe di comando nella finestra del prompt dei comandi (come già descritto in questo post), per essere quindi rielaborati e visualizzati.
Per visualizzare sulla mappa le nostre ricezioni basta iscriversi gratuitamente al sito MarineTraffic ed inviare i dati raccolti dal programma alla porta che ci viene assegnata: qui avremo anche dei grafici statistici che mostreranno la nostra attività come numero di navi, numero di messaggi e distanza di copertura, ma non c'è la possibilità di avere il log di tutte le imbarcazioni ricevute, presente invece in ShipPlotter.


Incuriosito dal sito di AIS Hub, anche questo un sito di condivisione dei dati, ma diverso da MarineTraffic, ho trovato il software Ais Dispatcher, che a prima vista mi era sembrato utile per il log.
Ho compilato il form sul sito ed ho ricevuto via email il numero della porta da impostare come Output per la condivisione dei dati raccolti, oltre ad avere le statistiche personali.
Installato il software, ho impostato queste configurazioni:

Porta d'ingresso dati da AisDeco
Porta d'uscita dati verso AIS Hub
Finestra principale AIS Dispatcher
Ho selezionato TCP Client con l'indirizzo del pc locale e la porta d'ingresso, che deve essere la stessa impostata nel comando di AisDeco (--net 4001).
Nella scheda Output la destinazione dei dati verso AIS Hub con l'aggiunta del numero personale della porta.
C'è la possibilità di impostare fino a ben 12 indirizzi diversi e cliccando OK salviamo la configurazione.
Nella finestra principale cliccando su Start vedremo lo stato della connessione, dopo aver avviato AisDeco ovviamente, ed il numero dei messaggi aumenterà progressivamente, suddiviso secondo il tipo, con il numero delle imbarcazioni ricevute in quel momento e la massima distanza.
Sul sito AIS Hub avremo la nostra stazione nell'elenco AIS Statistic: da questo elenco potremo visualizzare le statistiche (giornaliere, settimanali, mensili ed annuali), l'elenco delle navi e la copertura, oltre ad avere info sulle navi cliccando sul nome.




Dal sito di AIS Hub è possibile scaricare anche una versione base del software VT Explorer, che permette, utilizzando l'ID unico ricevuto via email, di visualizzare sulla mappa le navi, creare un nostro elenco, avere maggiori informazioni, il tutto alimentato dai dati globali di AIS Hub.


La visualizzazione è in tempo reale, ma la risoluzione della carta lascia molto a desiderare, però non si può chiedere di più ad una versione "free".
AIS Dispatcher permette anche di visualizzare le ricezioni su Google Earth, sia salvando le posizioni in un file kml o kmz, sia inviandole direttamente al programma che avremo preinstallato.
Nella scheda Google Earth abilitiamo il modo in cui vogliamo visualizzare le posizioni ricevute: qui l'attivazione del server, del file kml ed il nome delle navi.


Abbiamo due modi di visualizzare il file creato:
- cliccando sul file AISDispatcher.kml nella cartella principale del programma
- creando un link di rete in Google Earth
Per effettuare questa opzione apriamo Google Earth e clicchiamo col destro del mouse su "I miei luoghi", quindi su Aggiungi-Link di rete. Nella finestra che si è aperta inseriamo il link al pc locale e la porta presente nella configurazione, selezionando anche "Consenti l'espansione della cartella". Apriamo la scheda Aggiornamento ed impostiamo ogni quanto tempo volgiamo che vengano aggiornate le posizioni.



Diamo l'OK e vedremo attivato il link AIS Dispatcher in Google Earth e cominceranno ad apparire le imbarcazioni ricevute con  le loro posizioni che saranno aggiornate automaticamente secondo le nostre impostazioni.


Tutto questo però non mi soddisfaceva appieno perché ancora mancava la possibilità di avere il log completo di tutte le imbarcazioni di cui ero riuscito a ricevere il segnale.
Ecco che mi è ritornato alla mente un altro software che avevo messo da parte tempo fa perché non ero riuscito a far funzionare: AisDecoder di Neal Arundale.
Per un corretto funzionamento del programma, se si utilizza un sistema operativo da Vista in poi, è necessario installare e lanciare il software con i privilegi di Amministratore.
Lanciato il software clicchiamo su Options ed avremo già delle impostazioni di default che possiamo comunque modificare a piacere secondo le nostre esigenze e salvare.
Sono già presenti nella cartella del programma diverse configurazioni che possiamo richiamare ed utilizzare così come sono.
Io qui ho utilizzato quella che invia i dati a Goole Earth ed hoimpostato l'uscita UDP verso MarineTraffic:


Chiusa questa finestra arriviamo alla finestra principale dove selezioniamo l'ingresso UDP per ricevere i dati da AisDeco sulla porta indicata nella finestra di configurazione e cliccando su Start vedremo i dati apparire nella parte destra, oltre alle ulteriori finestre che abbiamo selezionato (Summary, File e UDP).


Nella finestra Summary avremo tutti i messaggi decodificati e se clicchiamo sulla colonna a destra avremo tutte le info dell'imbarcazione presenti nel messaggio.


Se clicchiamo sul pulsante GIS della finestra principale verrà aperto Google Earth ed avremo le nostre navi visualizzate in tempo reale.


Finalmente con questo software avremo anche il log di tutte le imbarcazioni ricevute salvate automaticamente nel file Vessel.dat, che in Vista si trova nella directory C:\Utenti\\AppaData\Roaming\Arundale\AisDecoder\Files e che possiamo aprire con qualsiasi programma di testo.
Per ritornare all'inizio, il programma di partenza AisDeco viene utilizzato con la seguente riga di comando:
aisdeco.exe --gain 40.2 --freq-correction 63 --freq 161975000 --freq 162025000 --net 4001 --udp 127.0.0.1:29421
Il gain è il guadagno del SDR, freq-corretion è la correzione in ppm, quindi le due frequenze di monitor, --net è l'invio dei dati a Ais Dispatcher, --udp è l'invio dei dati a Ais Decoder.
Con questa configurazione ho la decodifica di tutti i segnali AIS visualizzati in vari modi, con tutti i dati statistici ed il log storico delle navi ricevute.


La versatilità di questi software permette a tutti di trovare le configurazioni più adatte alla diverse esigenze, sia per la visualizzazione che per la gestione dei dati ricevuti e maggiori info le potete trovare nei file di aiuto dei diversi programmi citati.

domenica 16 novembre 2014

Migliore ricezione in VDL-2 con Multipsk e HDSDR

Seguendo i consigli di altri appassionati di traffico aereo sulla lista Yahoo "ACARSD", ho provato ad utilizzare la mia chiavetta Newsky R820T nella ricezione dei segnali VDL-2 sempre con il software Multipsk, ma non più con la sua interfaccia interna SDR, bensì con il software HDSDR.
Ebbene devo dire che i risultati sono stati decisamente migliori rispetto all'altra configurazione, arrivando a decodificare in media anche oltre il 70% dei segnali ricevuti, rispetto al 40% con l'interfaccia di Multipsk, come già illustrato in questo post.
La versione di HDSDR è la 2.70 e con esso utilizzo l'ExtIO v2014.2 con questi settaggi:


Il Sample Rate Bandwidth è settato su 48000, il filtro audio a 20000 ed il livello del volume in modo d'avere un livello in Multipsk di circa il 2%.
L'output e verso il Virtual Cable (VB Cable) e qui uno screenshot delle ricezioni, dove è visualizzato anche un ulteriore decoder KG-VDL, che ho voluto testare in contemporanea: ogni tanto con questo decoder i messaggi non venivano decodificati e non comprende le funzioni presenti in Multipsk, oltre ad avere una limitazione di funzionamento di 10 minuti nella versione demo.


Questa mattina, forse dovuto anche ad una buona propagazione in banda, ho raggiunto un nuovo record di distanza in questa modalità di ricezione, arrivando a 191 km oltre l'appennino emiliano, come illustrato nell'immagine qui sotto:



lunedì 10 novembre 2014

Aggiornamento sui ripetitori radioamatoriali in provincia di Grosseto

Il ripetitore radioamatoriale di punta nella provincia di Grosseto è il IR5AA a 145.5875 MHz, posizionato sul Monte Amiata a 1734 m. di altitudine e gestito dalla A.R.A.L. (Associazione Radioamatori Aquilaia e monte Labro).
Ha un'ottima copertura su Toscana Umbria e Lazio, ma per tutto l’anno anche da Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Campania.
Ora ha anche un suo sito web dove potete trovare tutte le info in merito a questo ponte, che è raggiungibile su http://www.ir5aa.it/.
Dal giugno scorso è tornato in funzione il RU14 a 430.350 MHz posizionato sul Monte Aquilaia, che ora non è più collegato con il IR5AA, ma con quello in 6 metri a 50.420 MHz sul Monte Labro. Quindi tutti coloro che accedono al RU14 vengono automaticamente ripetuti anche in 50 MHz e viceversa.
Anche questi ponti sono gestiti dalla A.R.A.L..

giovedì 6 novembre 2014

Ricezione VDL-2 con chiavetta SDR R820T

Testata anche nella ricezione dei segnali in VDL-2 (modalità che andrà a sostituire gli ACARS), la chiavetta SDR con tuner R820T risulta molto più performante di quella dotata del tuner E4000.
Il software è sempre Multipsk, l'unico finora disponibile per la decodifica di questi segnali per il controllo del traffico aereo, impostando il Gain al massimo (49 dB) e deselezionando l'AGC sembra essere la migliore configurazione.


Rispetto al E4000 il numero dei messaggi correttamente decodificati è superiore, superando il 40%, contro il 25% circa della precedente.
In circa 5 ore di ricezione sono stati ricevuti quasi 900 messaggi utili ed una distanza massima di oltre 150 km.


Quindi un altro punto a favore della chiavetta Newsky R820T che si dimostra sempre più un bel giochetto!

mercoledì 5 novembre 2014

Aggiornamento archivio Ham Radio QSL

Oggi ho completato l'aggiornamento del mio archivio delle QSL radioamatoriali ricevute fino ad oggi, raggiungendo il numero di 244 conferme da 63 Paesi.
Qui il link al sito: Ham Radio QSL

martedì 4 novembre 2014

Ricezione ADS-B con la chiavetta SDR R820T

Dai primi risultati dei confronti fra le chiavette con i tuner E4000 e R820T ho notato una maggiore sensibilità ed un migliore rapporto segnale/rumore della seconda rispetto alla prima, utilizzate oggi nella ricezione dei segnali ADS-B per il traffico aereo.
Ho utilizzato il medesimo software (ADSB# v1.0.11.1 e Virtual Radar Server 2.0.2.23431) e la medesima antenna ed i risultati ottenuti con la R820T sono di gran lunga migliori: in circa quattro ore di ascolto sono stati identificati più di 200 voli con un range che arriva fino a 180 km di distanza.
Qui le immagini a confronto del range delle due chiavette:

Range con tuner R820T
Range con tuner E4000






















Da queste si può dedurre che i segnali ricevuti sui 1090 MHz sono molto più puliti con la R820T, oltre ad avere la possibilità di avere un guadagno (Gain) maggiore, riuscendo così ad essere meglio decodificati dal software, compresi quelli ricevuti da maggiore distanza, coperti dal rumore di fondo con la E4000.
Ulteriori riscontri avverranno nei prossimi test.

giovedì 30 ottobre 2014

Ham Spirit al Gustatus 2014

In corso da oggi e fino a domenica 2 novembre a Orbetello l'evento enogastronomico "Gustatus - profumi e sapori della tradizione contadina e lagunare" al quale, così come lo scorso anno, sarà presente con un suo spazio il Gruppo Radioamatori della Costa d'Argento "Ham Spirit".
Saranno esposti vari apparati e sarò presente anche io con la mia attrezzatura: sarà un occasione per avvicinare i visitatori al mondo del radioascolto, oltre ad essere un piacevole momento di ritrovo per tutti i radioamatori che vorranno venire a trovarci.


mercoledì 29 ottobre 2014

Giornale Radio RAI Regione delle 18:30

Questi i rapporti dalla mia postazione delle ricezioni delle edizioni regionali del Giornale Radio RAI sulle onde medie delle ore 18:30 locali, orario interessante per verificare la ricezione dalle diverse località:

657 Pisa Coltano - Ottimo
900 Milano Siziano - Ottimo
936 Venezia Campalto - Ottimo
981 Trieste Monte Radio - X
999 Torino Volpiano – Buono
1062 Ancona Montagnolo - X
1062 Cagliari Decimoputzu - Ottimo
1062 Catania Codavolpe - X
1107 Roma Monte Ciocci - Sufficiente
1116 Palermo Monte Pellegrino - X
1431 Foggia - X
1449 Belluno - Insufficiente/Sufficiente
1575 Genova Portofino - Ottimo

lunedì 27 ottobre 2014

Propagazione in 10 metri del 26/10/2014

Buona propagazione ieri sulla banda dei 10 metri, grazie alla quale ho ricevuto segnali in JT65 da Stati Uniti, YV4FUE Venezuela, PU1SKS Brasile e LU5EW Argentina.


sabato 25 ottobre 2014

QSL da VOA Radiogram

Ricevuta in 7 giorni la conferma di ricezione da VOA Radiogram via email.
Trasmissione sui 17860 kHz in MFSK32 dalle ore 16:00 alle ore 16:30 utc.



venerdì 24 ottobre 2014

SW log di questa mattina

Breve log degli ascolti più interessanti di questa mattina in onde corte:

FREQUENCY - DAY - TIME UTC - STATION - LOCATION - ITU - DETAILS - SIGNAL

17.810 - 0 - 2014-10-24 - 06:50 - R. Free Asia - Tinian Island - MRA - Talk in Chinese -  jamming from other Chinese station - SINPO 42433

17.670 - 0 - 2014-10-24 - 07:02 - R. Azadi (R. Free Afghanistan) - Kuwait - KWT - News in Dari - SINPO 33433

17.605 - 0 - 2014-10-24 - 07:08 - CNR 1 - Beijing - CHN - Talk in Chinese - SINPO 34333

15.360 - 0 - 2014-10-24 - 07:18 - Mashaal Radio - Nauen - D - Talk in Pashto - SINPO 45544

15.120 - 0 - 2014-10-24 - 07:24 - Voice of Nigeria - Ikorodu - NIG - Talk in French -  low modulation - SINPO 44444

11.945 - 0 - 2014-10-24 - 07:28 - R. Australia - Shepparton - AUS - ID -  talk in English - SINPO 34323

11.725 - 0 - 2014-10-24 - 07:37 - R. New Zealand - Rangitaiki - NZL - Talk in English - SINPO 23322

11.520 - 0 - 2014-10-24 - 07:41 - EWTN (WEWN) - Vandiver - USA - Talk in English - SINPO 23322

giovedì 23 ottobre 2014

Chiavetta Newsky RTL-SDR 2832U con tuner R820T

Fra i miei ricevitori si è ora aggiunta anche una chiavetta Newsky RTL-SDR 2832U con il tuner R820T della Rafael Micro.


Reperita tramite eBay dalla TechnoFix UK al costo di 19€ (spedizione compresa) ed arrivata in soli 6 giorni, la chiavetta era completa di cavetto adattatore MCX-BNC e di un ulteriore cavetto già intestato da un lato con il connettore MCX, utilizzabile quindi con un connettore diverso, secondo le proprie esigenze.
Questo tuner ha una copertura di frequenza da 24 a 1800 MHz circa, quindi copre anche parte delle onde corte, cosa che non è possibile con l'E4000 senza usare un convertitore o delle modifiche hardware.


Dalle prime prove effettuate ho notato in generale un livello di rumore inferiore rispetto al E4000 ed una più ampia scala di guadagno.
Certo che anche questa chiavetta non è esente da frequenze immagine, ma del resto sappiamo bene che esse sono da considerarsi solo un modo diverso ed interessante di monitorare le nostre bande senza grosse pretese.
Seguiranno poi altre prove che porterò anche a vostra conoscenza.

sabato 18 ottobre 2014

VOA Radiogram 17860 kHz

Discreta ricezione oggi della trasmissione digitale della VOA Radiogram in modo MKSK32 sui 17860 kHz dalle 16:00 alle 16:30 utc.
Non c'era molto rumore in banda e seppure il segnale non fosse elevato sono riuscito a decodificare oltre il 95% del testo, ma solo due delle quattro immagini inviate, credo a causa di alcuni disturbi locali.
Qui parte del testo e le immagini ricevute con Fldigi.

Welcome to program 81 of VOA Radiogram from the Voice of America.

I'm Kim Andrew Elliott in Washington.

Here is the lineup for today's program (all in MFSK32 except
surprise modes):

 1:37  Program preview (now)
 2:46  WakaWaka solar LED light, with image
 8:41  Controlling invasive species by eating them, with image
16:13  Balloons send leaflets to North Korea, with image
24:00  Image: Drone disrupts Serbia-Albania football match
26:59  Closing announcements
28:05  Surprise mode and audio frequencies


Please send reception reports to radiogram@voanews.com.

And visit voaradiogram.net.

Twitter: @VOARadiogram

...

tdfp xeeSoh
Image: A WakaWaka LED light ...



Sending Pic:170x190C;



VOA NEWS

North Korean Defector Vows More Airborne Leafleting

Briane zene(ºÂc % 2014

SEOUL - South Korea-based activists recently launched balleJue Noaded with propaganda leaflets over z ªy's
heavily
militarized northern land border, triggering a volley of gunfire
between border security guards and forcing a bilateral relations
dialog to the point of collapse.

...

VOA News Producer in Seoul Youmi Kim contributed to this report.

http://www.voanews.com/content/anti-north-korean-balloon-acitivis
t-promise-propaganda-campaigning/oiA84579.html


 R pre



Image: Activists' balloons just before launch 


B ryt
Sending Pic:250x191C;



Before RSID: <<2014-10-18t16:28z 17860000="" psk-125r="">>
tnrtne ln T   t

Thank you for decoding the modes on VOA Radiogram.

venerdì 26 settembre 2014

Ricezioni WSPR sulla banda dei 630 metri

Il traffico WSPR, ideato per rilevare le condizioni propagative, è presente soprattutto sulle bande dei 20 e dei 40 metri, ma sta suscitando sempre maggiore interesse da parte dei radioamatori la banda dei 630 metri, che non avevo mai monitorato prima.
Incuriosito da alcuni log pubblicati su varie liste, questa notte ho provato a ricevere i segnali WSPR su questa nuova banda in onde medie, decodificati con il software WSPR 2.12, e questo è il breve log:

Date    UTC   dB  DT     Freq.       Call       Loc  dBm  W
------------------------------------------------------------------
140926 0130  -25 -0.4   0.475728  DL4YHF  JO42 27   0.5
140926 0136  -28  1.5   0.475668  IW4DXW JN64 27   0.5
140926 0250  -25  0.1   0.475766  F1AFJ     JN06 30   1
140926 0424   -7 -0.0   0.475745  DK7FC     JN49 30   1

I log possono essere caricati in tempo reale sul sito WSPRnet e visualizzati su una mappa:


Non ho effettuato grandi DX, ma viste le basse potenze utilizzate ed il mio modesto loop a telaio autocostruito, come inizio non mi posso lamentare.

mercoledì 24 settembre 2014

eQSL dal Guernsey

Semplice, ma originale questa eQSL ricevuta dalla piccola isola di Guernsey nel Canale della Manica, di cui ignoravo l'esistenza!
Con essa ho raggiunto la quota dei 60 Countries confermati.


domenica 21 settembre 2014

eQSL dal Camerun

Non facile riuscire a beccare in aria il Camerun e ricevere con piacere la eQSL.
TJ3TS Thomas trasmette dall'ambasciata tedesca di quel paese e per avere la sua QSL cartacea contattare il SWL PA3249 in Olanda.


eQSL dall'Alaska

Un altro Country aggiunto alla mia lista delle stazioni radioamatoriali ricevute è l'Alaska sulla banda dei 20 metri in modo JT65.
L'archivio delle mie QSL radioamatoriali è sempre in via di completamento su Ham Radio QSL.


sabato 20 settembre 2014

Bclnews: I cazz.. ehm fatti di Mestre

Non è mia consuetudine ripubblicare post di altri blog, ma questo non me lo voglio perdere, anche perchè mi ha riguardato direttamente.

Un caro saluto all'amico Roberto Pavanello.

Bclnews: I cazz.. ehm fatti di Mestre: A 14 anni dai fatti di Mestre ho deciso di riproporvi alcuni scritti dell'epoca, per non dimenticare.... mi auguro che c...

Ham eQSL dalla Nuova Zelanda

Bella conferma ricevuta per via elettronica in poche ore dalla Nuova Zelanda dalla stazione ZL3HAM ricevuta questa mattina sulla banda dei 20 metri in modo JT65.


lunedì 15 settembre 2014

Nuovo blog per le QSL radioamatoriali

Ho creato un nuovo spazio dove voglio raggruppare tutte le QSL radioamatoriali, per ora solo da eQSL, creando così un archivio che e consultabile in modi diversi grazie ai nuovi layout dinamici creati da Blogger.
La visualizzazione migliore è quella Flipcard, selezionando successivamente le etichette per modo di trasmissione, banda o paese.
L'archivio è in via di caricamento, ma è già disponibile al seguente indirizzo: http://hamqsl.blogspot.it/