sabato 18 ottobre 2014

VOA Radiogram 17860 kHz

Discreta ricezione oggi della trasmissione digitale della VOA Radiogram in modo MKSK32 sui 17860 kHz dalle 16:00 alle 16:30 utc.
Non c'era molto rumore in banda e seppure il segnale non fosse elevato sono riuscito a decodificare oltre il 95% del testo, ma solo due delle quattro immagini inviate, credo a causa di alcuni disturbi locali.
Qui parte del testo e le immagini ricevute con Fldigi.

Welcome to program 81 of VOA Radiogram from the Voice of America.

I'm Kim Andrew Elliott in Washington.

Here is the lineup for today's program (all in MFSK32 except
surprise modes):

 1:37  Program preview (now)
 2:46  WakaWaka solar LED light, with image
 8:41  Controlling invasive species by eating them, with image
16:13  Balloons send leaflets to North Korea, with image
24:00  Image: Drone disrupts Serbia-Albania football match
26:59  Closing announcements
28:05  Surprise mode and audio frequencies


Please send reception reports to radiogram@voanews.com.

And visit voaradiogram.net.

Twitter: @VOARadiogram

...

tdfp xeeSoh
Image: A WakaWaka LED light ...



Sending Pic:170x190C;



VOA NEWS

North Korean Defector Vows More Airborne Leafleting

Briane zene(ºÂc % 2014

SEOUL - South Korea-based activists recently launched balleJue Noaded with propaganda leaflets over z ªy's
heavily
militarized northern land border, triggering a volley of gunfire
between border security guards and forcing a bilateral relations
dialog to the point of collapse.

...

VOA News Producer in Seoul Youmi Kim contributed to this report.

http://www.voanews.com/content/anti-north-korean-balloon-acitivis
t-promise-propaganda-campaigning/oiA84579.html


 R pre



Image: Activists' balloons just before launch 


B ryt
Sending Pic:250x191C;



Before RSID: <<2014-10-18t16:28z 17860000="" psk-125r="">>
tnrtne ln T   t

Thank you for decoding the modes on VOA Radiogram.

venerdì 26 settembre 2014

Ricezioni WSPR sulla banda dei 630 metri

Il traffico WSPR, ideato per rilevare le condizioni propagative, è presente soprattutto sulle bande dei 20 e dei 40 metri, ma sta suscitando sempre maggiore interesse da parte dei radioamatori la banda dei 630 metri, che non avevo mai monitorato prima.
Incuriosito da alcuni log pubblicati su varie liste, questa notte ho provato a ricevere i segnali WSPR su questa nuova banda in onde medie, decodificati con il software WSPR 2.12, e questo è il breve log:

Date    UTC   dB  DT     Freq.       Call       Loc  dBm  W
------------------------------------------------------------------
140926 0130  -25 -0.4   0.475728  DL4YHF  JO42 27   0.5
140926 0136  -28  1.5   0.475668  IW4DXW JN64 27   0.5
140926 0250  -25  0.1   0.475766  F1AFJ     JN06 30   1
140926 0424   -7 -0.0   0.475745  DK7FC     JN49 30   1

I log possono essere caricati in tempo reale sul sito WSPRnet e visualizzati su una mappa:


Non ho effettuato grandi DX, ma viste le basse potenze utilizzate ed il mio modesto loop a telaio autocostruito, come inizio non mi posso lamentare.

mercoledì 24 settembre 2014

eQSL dal Guernsey

Semplice, ma originale questa eQSL ricevuta dalla piccola isola di Guernsey nel Canale della Manica, di cui ignoravo l'esistenza!
Con essa ho raggiunto la quota dei 60 Countries confermati.


domenica 21 settembre 2014

eQSL dal Camerun

Non facile riuscire a beccare in aria il Camerun e ricevere con piacere la eQSL.
TJ3TS Thomas trasmette dall'ambasciata tedesca di quel paese e per avere la sua QSL cartacea contattare il SWL PA3249 in Olanda.


eQSL dall'Alaska

Un altro Country aggiunto alla mia lista delle stazioni radioamatoriali ricevute è l'Alaska sulla banda dei 20 metri in modo JT65.
L'archivio delle mie QSL radioamatoriali è sempre in via di completamento su Ham Radio QSL.


sabato 20 settembre 2014

Bclnews: I cazz.. ehm fatti di Mestre

Non è mia consuetudine ripubblicare post di altri blog, ma questo non me lo voglio perdere, anche perchè mi ha riguardato direttamente.

Un caro saluto all'amico Roberto Pavanello.

Bclnews: I cazz.. ehm fatti di Mestre: A 14 anni dai fatti di Mestre ho deciso di riproporvi alcuni scritti dell'epoca, per non dimenticare.... mi auguro che c...

Ham eQSL dalla Nuova Zelanda

Bella conferma ricevuta per via elettronica in poche ore dalla Nuova Zelanda dalla stazione ZL3HAM ricevuta questa mattina sulla banda dei 20 metri in modo JT65.


lunedì 15 settembre 2014

Nuovo blog per le QSL radioamatoriali

Ho creato un nuovo spazio dove voglio raggruppare tutte le QSL radioamatoriali, per ora solo da eQSL, creando così un archivio che e consultabile in modi diversi grazie ai nuovi layout dinamici creati da Blogger.
La visualizzazione migliore è quella Flipcard, selezionando successivamente le etichette per modo di trasmissione, banda o paese.
L'archivio è in via di caricamento, ma è già disponibile al seguente indirizzo: http://hamqsl.blogspot.it/

venerdì 12 settembre 2014

Ricezioni wefax della Deutscher Wetterdienst

Ricezioni di oggi 12 settembre 2014 delle trasmissioni meteo via fax in onde corte della stazione tedesca DDK6 sui 13882,5 kHz da Pinneberg utilizzando il software Fldigi.

Previsioni a 48 ore

Analisi pressione di superficie e tendenza (evidenziata la tempesta tropicale Edouard nell'Oceano Atlantico)

Previsioni a 84 ore

Previsioni a 108 ore

Analisi a 500 hPa

Umidità relativa a 700 hPa e 925 hPa

Carta dei mari e dei venti a 24 ore

Temperature Mare del Nord

Carta dei mari e dei venti a 48 ore

Carta dei mari e dei venti a 72 ore

Previsione altezza onde a 48 ore Nord Atlantico

Carta meteo di superficie

Schedula di trasmissione 1

Schedula di trasmissione 2

Carta dei ghiacci Nord-Ovest Atlantico

Previsioni a 30 ore

Pressione e venti a H+00 e 24 ore

Pressione e venti a 36 e 48 ore

Pressione e venti a 72 e 96 ore

Carta meteo di superficie per Nord Atlantico ed Europa

domenica 10 agosto 2014

eQSL da SH2014ECC

Ricevuta in meno di 24 ore la conferma da SH2014ECC, nominativo speciale attivo insieme ad altri otto durante tutto il 2014 per celebrare la città svedese di Umeå come capitale europea della cultura 2014.
E' possibile anche partecipare al Umeå2014 Award per conseguire il diploma legato a questo evento e trovate tutte le info al seguente link: http://www.fura.se/index.php/om-fura/diplom-awards-mainmenu-109/umea2014-award.
La stazione ascoltata sulla banda dei 20 metri in modo PSK31 e qui la bella QSL.


martedì 5 agosto 2014

eDX 50 Mixed Award da eQSL.cc

Raggiunta la quota dei 50 paesi confermati via eQSL.cc grazie alle ultime QSL ricevute dalla Cina, Sri Lanka ed Isole Canarie.
Prossimo obiettivo i 75 Countries.




eDX 50 Mixed

giovedì 31 luglio 2014

Petizione contro le Powerline Networking

Le Powerline Networking (Ethernet su linea elettrica) sono state a lungo un problema per i radioamatori e SWL.
È stato chiesto uno standard dopo le modifiche alla norma esistente (EN55022) che hanno reso impossibile per i produttori conformarsi.
Il nuovo standard - EN50561 ora specifica un aumento di 40dB in uscita e se si adotta lo standard sarà molto difficile da combattere.
Il blog di G7CNF mostra un video del danno da una coppia di adattatori della generazione precedente nel suo ambiente elettromagnetico: ha perso i 60m e le HF.
Per favore, si prega di firmare la petizione per dire all'UE che si sbagliano inquinando lo spettro per il bene del profitto commerciale.
Informate ogni persona che pensate possa essere interessata! Abbiamo bisogno di molte, molte più firme per lanciare un messaggio forte.

Il blog di G7CNF con il video dei test: http://wp.g7cnf.me.uk/petition-against-plt-plc-to-the-eu/
Per firmare la petizione: https://secure.avaaz.org/it/petition/An_Viviane_Reding_Vizepraesidentin_der_Europaeischen_Kommission_Stopp_fuer_PLCTechnologie_Grenzwert_von_der_EU_um_das_20_1

giovedì 24 luglio 2014

Ricezione traffico navale con AisDeco+ShipPlotter

Lo stesso sviluppatore di AcarsDeco2 ha creato una patch dedicata alle chiavette RTL-SDR per la decodifica dei segnali AIS (Sistema d'Identificazione Automatico) emessi dai trasponder a bordo delle imbarcazioni.
I suoi punti di forza sono la semplicità e la versatilità poiché permette di monitorare i due canali AIS (161.975 e 162.025 MHz) contemporaneamente e di inviare i dati decodificati ad altri software per la visualizzazione, utilizzando inoltre pochissime risorse del nostro computer.
Scaricate il file .zip da questo link AisDeco (disponibile solo la versione per Windows) e salvate i files in una cartella.
Aprite il prompt dei comandi e selezionate la directory della cartella dove avete salvato AisDeco.
Così come avviene per AcarsDeco2, avete a disposizione dei comandi per gestire la ricezione e l'invio dei dati.
Io ho inserito la seguente riga: aisdeco.exe --gain 34.0 --freq-correction 14 --freq 161975000 --freq 162025000 --udp 127.0.0.1:4159
Qui la descrizione dei comandi:

  • aisdeco.exe é l'eseguibile
  • --gain 34.0 è il guadagno del segnale che vogliamo utilizzare per la migliore ricezione
  • --freq-correction 14 è il valore di correzione in ppm necessario per la nostra chiavetta
  • --freq 161975000 --freq 162025000 sono in kHz le due frequenze AIS sintonizzate
  • --udp 127.0.0.1:4159 è l'indirizzo IP del computer locale al quale vengono inviati i dati, seguito dal numero della porta sulla quale i dati vengono raccolti dal software di visualizzazione, in questo caso ShipPlotter
Dopo aver dato l'invio ai nostri comandi, vedremo apparire nella finestra i vari messaggi ricevuti sotto questa forma:


Ho scelto di utilizzare questi dati su ShipPlotter perché è senza dubbio uno dei migliori software per il traffico navale, permettendone la visualizzazione su mappe a nostra scelta ed avere il log di tutte le imbarcazioni intercettate.
Oltre che dalla scheda audio, ShipPlotter decodifica i dati in ingresso anche via UDP ed è proprio con questo sistema che ho interfacciato i due programmi, utilizzando i seguenti settaggi:


Basta abilitare la porta in UDP/IP peer-to-peer input ed inserire il numero che abbiamo immesso in AisDeco.
La porta di default è la 4159, ma può essere modificata se questa fosse già utilizzata da altri programmi.
Da ShipPlotter, a sua volta, ho abilitato anche l'output verso il sito marinetraffic.com per la condivisione in rete.
Vedremo quindi apparire sulla mappa di ShipPlotter il traffico navale ricevuto dalla nostra chiavetta in tempo reale:


Avremo anche il log di tutte le imbarcazioni ricevute dall'avvio del programma, oltre al file di tutte le ricezioni dall'installazione:


ShipPlotter ha una durata di utilizzo di 21 giorni dall'installazione, ma con pochi euro si può acquistare la licenza per l'uso.


domenica 13 luglio 2014

Ricezione traffico aereo con AcarsDeco2

Nel forum di radarspotters.eu, uno dei più importanti e frequentati forum dedicati alla ricezione del traffico aereo, ho trovato un semplice decoder dei segnali Acars che riesce a monitorare fino a tre frequenze contemporaneamente utilizzando la chiavetta RTL2832u.
Il software va utilizzato tramite il prompt dei comandi di Windows ed utilizza molto poco le risorse della CPU.
Scaricate i files necessari (trovate le istruzioni qui: AcarsDeco2) e salvateli in una cartella.
Ora aprite il prompt dei comandi del vostro sistema e inserite il comando che vi porterà nella directory dove avete salvato l'eseguibile: nel mio caso ho digitato
cd C:\Radio\acarsdeco2_windows_20140403.
Digitando ora --help avrete tutta la lista dei comandi a vostra disposizione per i vari settaggi.
Io ho utilizzato la seguente sequenza per visualizzare nel browser i segnali decodificati e le immagini degli aerei: acarsdeco2.exe --gain 34.0 --freq-correction 14 --freq 131525000 --freq 131725000 --freq 131825000 --logfile Received --http-port 8090 --vrs-url http://192.168.1.2
Qui la descrizione dei comandi:

  • acarsdeco2.exe è l'eseguibile utilizzabile in Windows (acarsdeco2_xp.exe è da utilizzare solo con XP)
  • --gain 34.0 è il guadagno del segnale che vogliamo utilizzare per la migliore ricezione
  • --freq-correction 14 è il valore di correzione in ppm necessario per la nostra chiavetta
  • --freq 131525000 è la frequenza in Hz da monitorare e possiamo aggiungerne fino a tre
  • --logfile Received è il comando che registra il log delle ricezioni con il suffisso da noi impostato a piacere
  • --http-port 8090 è la porta sulla quale vengono inviati i dati decodificati per essere visualizzati nel browser e possiamo modificarla a piacere
  • --vrs-url http://192.168.1.2 è l'indirizzo del nostro pc al quale vengono inviate le immagini degli aerei ricevuti tramite il Web Server di Virtual Radar Server, se è attivo sul nostro sistema. Perché vengano visualizzate dobbiamo avere salvate precedentemente le immagini degli aerei nella cartella Pictures di Virtual Radar con il codice di registrazione dell'aereo come nome del file.

Per chi avesse anche PlanePlotter c'è la possibilità di inviare i dati tramite la porta UDP per essere visualizzati sulla mappa.
Dando l'invio ai comandi nella finestra del prompt avrete una schermata tipo questa:


Di seguito vedrete comparire i vari messaggi decodificati:


Per visualizzarli nel browser non dovete fare altro che digitare nella riga degli indirizzi quello del vostro pc seguito dai due punti e dal numero della porta che avete impostato, nel mio caso http://192.168.1.2:8090, ottenendo il seguente risultato:


Se paragonato ad altri software per la ricezione del traffico aereo può sembrare più scarno, ma la possibilità di ricevere contemporaneamente tre frequenze diverse senza sovraccaricare il vostro pc lo rende utile per avere il maggior numero possibile di messaggi ricevuti.
Il software è in fase di sviluppo, quindi ci sono da aspettarsi ulteriori migliorie ed altre funzioni.
Nonostante l'introduzione del nuovo sistema di controllo del traffico aereo VDL-2, il sistema Acars è ancora molto utilizzato sui velivoli e credo lo sarà ancora per un po'.
Per creare il vostro archivio di immagini degli aerei vi consiglio il sito airliners.net.
Un ringraziamento soprattutto a Sergsero creatore di questo software e che è stato molto paziente di fronte a tutte le mie domande sul forum.

martedì 24 giugno 2014

JT65-HF e PSK Reporter per SWL

Ho già illustrato in un altro post il funzionamento di questo ottimo software per la decodifica dei segnali in JT65 e del salvataggio automatico nel log delle ricezioni.
Quello che non ero ancora riuscito a fare era inviare gli spot delle stazioni ricevute direttamente a PSK Reporter, noto sistema per il monitoraggio del traffico radioamatoriale di tutti i modi digitali con tanto di visualizzazione sulla mappa.
Il problema nasce per chi non è titolare di licenza a trasmettere e quindi ha solo un nominativo da SWL, che il software non riconosce, disabilitando la possibilità di inviare gli spot.
Da una ricerca effettuata nel gruppo di discussione Yahoo di JT65-HF ho appreso che occorre inserire nel Station Setup un Callsign che possa essere ritenuto valido dal software.
Io ho inserito il nominativo I5SWL, che non mi risulta sia mai stato assegnato:


Nella scheda RB and PSKR inseriamo il nostro nominativo SWL, se ne siamo in possesso, altrimenti possiamo inserire un nominativo che risponda ai requisiti dello schema Country/SWL/Provincia come nell'esempio qui sotto:


In questo modo il software ritiene valido il nominativo (quello in Station Setup, non quello in RB and PSKR) ed abilità la possibilità di inviare gli spot:


Mettendo la spunta su Enable PSKR vedrete aumentare il numero dei Counts corrispondente al numero totale dei messaggi decodificati ed andando sul sito http://pskreporter.info/pskmap.html verranno visualizzati anche i vostri spot, oltreché avere la possibilità di fare ricerche selettive e visualizzare i vostri log:


lunedì 23 giugno 2014

eQSL dal Gabon

Piacevole ed inaspettata la conferma dal Gabon da TR8CA ricevuta in meno di 24 ore via eQSL.cc.
Piacevole perché non è uno di quei paesi con tanta attività radioamatoriale e quando ieri ho ricevuto il suo segnale in PSK63 sulla banda dei 15 metri non ho voluto perdere l'occasione di mettere a log anche questo Country.
Inaspettata perché avevo notato che la lista di rapporti che TR8CA aveva ricevuto su eQSL.cc erano migliaia ed ancora in attesa di essere verificati, oltre al fatto che ha un QSL Manager e quindi non pensavo che invece mi rispondesse direttamente l'operatore Alain.
Quindi mai disperare, anche quando le risposte sembrano improbabili, e con questo sono a quota 45 Country.


sabato 21 giugno 2014

Mappa traffico navale in diretta

Ho aggiunto alla barra laterale del mio blog la mappa del traffico navale nella mia zona in diretta dal sito MarineTraffic.
Il traffico visualizzato è monitorato da diverse stazioni e tra le quali c'è anche la mia, anche se non in servizio 24 ore su 24, ma in modo saltuario, non avendo una strumentazione appositamente dedicata.
Per questo tipo di ricezione utilizzo il dongle RTL2832U+E4000 tuner, l'antenna bibanda verticale VHF/UHF, SDR Console V2.2, AISMon.


martedì 17 giugno 2014

Ricezione Acars multicanale con dongle RTL-SDR + SDR Console v2.2 + Multipsk + Acars Display

Ho fatto ulteriori prove di ricezione dei segnali ACARS utilizzando la solita chiavetta RTL-SDR e l'ultima versione di SDR-Radio v2.2 con il doppio VFO.
La frequenza principale è stata 131.725 MHz, accompagnata alternativamente dai 131.525 MHz e 131.825 MHz, queste ultime molto meno trafficate.
Il settaggio di SdR Console è stato il seguente (anche se nell'immagine alcune impostazioni risultano diferenti, queste sono risultate le più performanti):
Modo AM - Bandwidth 6 kHz - Gain 34 dB - AGC Fast


Dal menù Audio ho selezionato l'output su VB-Audio Virtual Cable per entrambi i VFO, anche perché il software Multipsk che ho utilizzato per la decodifica non permette la selezione di più fonti.
I segnali provenienti dalle due frequenze sono stati decodificati senza problemi, cosa che non mi era riuscita con la decodifica dei segnali AIS.


Tramite la connessione TCP/IP ho collegato Multipsk al software ACARS Display, che fa parte del pacchetto di software Display-Launcher, in modo da visualizzare in una tabella i voli ricevuti, oltreché salvarli e produrre dei rapporti.


Se vogliamo saperne di più di un volo specifico ci basterà cliccare sul numero di registrazione dell'aereo nella prima colonna a sinistra per aprire nel browser la pagina del sito flightradar24 relativa ai dati di quel velivolo.


Nella pagina principale dello stesso sito potremo inserire il codice del volo per seguire direttamente sulla mappa la tratta dell'aereo.


Un bel "giochino" per chi è appassionato di traffico aereo e soprattutto senza investire grosse somme, ma al costo di pochi Euro.